22/12/2008   
NFL
Nella week 16 i Sehawks sorprendono i Jets, Denver incassa una costosissima sconfitta casalinga contro Buffalo mentre i Giants superano Carolina al supplementare.
Seattle-New York Jets 13-3
Disastrosa prestazione offensiva dei Jets contro i rimaneggiati Sehawks. La squadra di Brett Favre mette a referto solamente tre punti, incassa una sconfitta che fa malissimo e adesso per arrivare alla postseason deve battere Miami domenica prossima e sperare in una sconfitta di New England o di Baltimore. Davvero un finale di stagione deludente per una squadra che fino a qualche settimana fa sembrava in grado di puntare addirittura al Super Bowl.
Oakland-Houston 27-16
Finalmente i tifosi di Oakland assistono a una prova incoraggiante dei Raiders. La squadra californiana gioca un buon football contro Houston e centra il successo. Molto positiva anche la prova del quarterback JaMarcus Russell: 18/25 per 236 yard e due td.
Denver-Buffalo 23-30
Contro una squadra tagliata fuori da ogni discorso di postseason Denver incassa una costosissima sconfitta casalinga. I Broncos non riescono a difendere un vantaggio di 13-0 e si fanno superare dai Bills, sprecando così l’opportunità di strapare il biglietto per la postseason. Adesso Denver dovrà riuscire a vincere a San Diego domenica prossima altrimenti sarà la squadra californiana a festeggiare il titolo della Afc West e ad approdare ai playoff.
Washington-Philadelphia 10-3
Si fermano a una yard da quella che sarebbe stata la meta del possibile pareggio le speranze di Philadelphia. Nell’ultima giocata del match la ricezione Reggie Brown porta gli Eagles a pochi centimetri dalla linea di meta, ma non basta. Washington vince e Philadelphia, salvo improbabili combinazioni di risultati nell’ultima giornata, deve così saltare la postseason.
Minnesota-Atlanta 17-24
Atlanta chiude una stagione da favola strappando tra la sorpresa generale il biglietto per la postseason con un successo contro i Vikings. La squadra di Mike Smith, il tecnico destinato a conquistare il premio di allenatore dell’anno nella Nfl, approfitta dell’autolesionismo dei padroni di casa (quattro costosissimi turnover) e supera Minnesota.
New York Giants-Carolina 34-28 d.t.s.
I campioni in carica superano al supplementare Carolina, conquistando così il titolo della Nfc e il vantaggio del fattore campo per tutta la durata della postseason. Il running back Derrick Ward fa la differenza correndo per 215 yard (suo massimo in carriera) ma la meta del successo la realizza nell’overtime il solito Brandon Jacobs con una corsa di una yard.
Detroit-New Orleans 7-42
Niente da fare nemmeno contro New Orleans. Detroit diventa la prima squadra nella storia della Nfl con un record di 0-15 e domenica dovrà provare a vincere a Green Bay per non chiudere il campionato senza vittorie. Fin troppo facile, contro la distratta difesa dei Lions, per Drew Brees (30/40 per 351 yard e due td) disputare l'ennesima prestazione da Mvp.
Cleveland-Cincinnati 0-14
Una domenica gelida fa da contorno a un sentito derby dell'Ohio che però non regala grande spettacolo, anche per la mancanza di motivazioni da parte delle due squadre. I Bengals vincono e conquistano così il loro primo successo in trasferta della stagione. Eccellente la prova di Cedric Benson: 38 portate per 171 yard.
Tennessee-Pittsburgh 31-14
La decantata difesa di Pittsburgh non riesce a rallentare i Titans che vicono con pieno merito e conquistano così il vantaggio del fattore campo (oltre naturalmente al titolo della Afc nella regular season) per tutta la duranta della postseason. Kerry Collins, dopo un paio di prestazioni poco brillanti, torna a fare la differenza, e brilla in regia al di là delle pur buone statistiche: 20/29 per 216 yard e un touchdown.
Kansas City-Miami 31-38
Miami dimostra di saper vincere anche al freddo. Nella gelida Kansas City i Dolphins si aggrappano a un eccellente Chad Pennington (26/34 per 235 yard, tre touchdown e un intercetto) e conquistano la sua ottava vittoria nelle ultime nove gare. Un successo domenica prossima a New York contro i Jets regalerà così alla squadra della Florida il titolo della Afc East.
St. Louis- San Francisco 16-17
Sotto 16-3 a metà dell'ultimo quarto San Francisco non si arrende, cambia marcia e metta a segno una sorprendente rimonta. La squadra californiana prima avvicina i Rams grazie alla meta dell'ex di turno Isaac Bruce, poi li supera con il touchdown di Josh Morgan a 1'22'' dalla sirena.
New England-Arizona 47-7
La neve non rallenta i Patriots. Kurt Warner gioca poco più di due quarti (poi nella ripresa viene sostituito da Matt Leinart) e chiude con sole 30 yard a referto (6/18 sui lanci). Va molto meglio il suo collega Matt Cassel. Il qb di New England, infatti, si esalta contro la difesa di Arizona, che però non ha più nulla da chiedere alla regular season avendo già conquistano un biglietto per i playoff, e lancia per 345 yard.
Tampa Bay-San Diego 24-41
Costosissima battuta d'arresto per i Buccaneers. Tampa Bay incassa contro i Chargers la sua prima sconfitta casalinga della stagione e si complica il cammino per la postseason. A rendere amaro il pomeriggio per i tifosi dei Bucs ci pensa un ottimo Philip Rivers (21/31 per 287 yard e quattro td).
Simone Sandri

Fonte: gazzetta.it
 

Siti Web personalizzati di Euweb.it